spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Amiga
Amiga

Questa sezione è dedicata ad Amiga, e tutto l'universo che ruota intorno a questo fantastico computer nato intorno agli anni '80 e commercializzato da commodore a partire dal 1985.
I computer Amiga introdussero il concetto di multimedialità grazie a specifici chip custom che permettevano all'utenza comune di elaborare grafica, video ed audio in modo semplice ed efficace (con un'integrazione simile a quello delle varie playstation, XBox o altro). La macchina era coordinata da un sistema operativo AmigaOS che già all'epoca forniva un preemptive multitasking, insieme ad un'interfaccia grafica a colori, una tecnologia di auto-configurazione delle periferiche (Autoconfig) e la possibilità (tutt'ora ineguagliata su altri sistemi) di avere, per ogni programma in funzione, uno schermo grafico dotato di caratteristiche indipendenti dagli altri.

Amiga integra in sé lo spirito dell'informatica pionieristica degli anni '80, quando schede madri, processori e software derivavano dall'ingegno e dalla passione di veri e propri guru o team di esperti che vedevano sotto i loro occhi l'informatica di consumo muovere i primi importanti passi e diffondersi tra la gente comune.
Il primo prototipo Amiga 1000 (derivato dal progetto Lorraine sviluppato dalla Hi-Toro) venne presentato al mondo il 23 luglio 1985, in un evento che vide la partecipazione tra gli altri di Andy Warhol. E' noto che questo artista amasse lavorare con il suo Amiga 1000: il filmato "YOU ARE THE ONE" dedicato e realizzato con questo computer (e di recente scoperta) è ora esposto al Museum of New Art di New York. Amiga è entrato per sempre nella storia persino come opera d'arte.
Amiga ha introdotto concetti diventati familiari al giorno d'oggi come il puntatore del mouse animato, icone animate, oggetti multimediali incorporati all'interno di documenti; ha introdotto il concetto di multimedialità; ha dato la luce in assoluto ai primi programmi di modellazione e animazione di scene tridimensionali; ha contribuito a sviluppare quella caratteristica (tutt'oggi riconosciuta in modo unanime) di semplicità nell'uso di determinati programmi (come il DeluxePaint per la grafica); ha rivoluzionato il concetto di informatica stessa con le sue caratteristiche concettuali d'avanguardia (una tra tutte la modalità Hold and modify che permetteva, con una risoluzione di 12 bit, di visualizzare 4096 colori a schermo già nel 1985).
Amiga vive oggi in molti ambiti dell'informatica di consumo, sia di retrocomputing che di avanguardia. Il modello SAM440, ad esempio, è attualmente l'unica scheda madre prodotta completamente in Italia, che nella primavera del 2008 sarà in grado di far girare il sistema AmigaOS4 di ultima generazione. Tale sistema è oggi disponibile, ed integra in se le moderne funzioni di un OS (internet, multimedia ecc) con la leggerezza, flessibilità ed efficienza che da sempre contraddistinguono Amiga, tanto da riuscir a girare egregiamente sui vecchi modelli 1200 e 4000 della ex commodore (e visualizzare ad esempio dvd e divx con soli 200 Mhz di processore PowerPC).

 

domenica 22 marzo 2009 Amiga Workbench Emulator in chromeexperiments
mercoledž 20 agosto 2008 AmigaOS 4.1 in arrivo
martedž 18 dicembre 2007 Amiga OS4: a 20 anni dal primo amiga OS
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB